Il sistema Paroli applicato alla roulette

ArticlePhoto

sistema paroliIl nostro viaggio attraverso i sistemi per giocare alla roulette senza farsi troppo del male prosegue con il sistema Paroli, alias Raddoppione. Si può applicare questo sistema per le puntate semplici (rosso-nero, pari-dispari, 1-18 - 18-36). Il rischio di finire al verde in un battito di ciglia è molto contenuto. A quanto pare Paroli (o Parolis, come talvolta è chiamato) non è il nome di uno stratega della roulette, bensì deriva dal francese “faire paroli” cioè raddoppiare la posta. Si tratta di una progressione positiva in cui la scommessa è incrementata dopo ogni vincita, come in una anti-Martingala.

Per questo sistema della roulette non servono carta e penna, si può facilmente giocare senza il rischio di perdere i conti. Proprio per questa ragione, spesso e volentieri, navigando sul web, si legge che è un “sistema per principianti”. Come dire che i professionisti della roulette utilizzano altri modi, più complessi e con più probabilità di vittoria. Vi abbiamo più volte ammonito contro i televenditori della roulette che vi promettono vincite sicure e garantite. I sistemi servono per gestire al meglio il proprio capitale iniziale, non per sbancare il casinò. L'unico modo sicuro per vincere sarebbe quello di truccare la roulette o rapinare il croupier! Ma che vittoria sarebbe?! Le leggi aleatorie della roulette non sono addomesticabili da sistemi, le possibilità di vittoria del gioco casuale sono le stesse di qualunque sistema studiato da qualche “geniaccio della statistica applicata alla roulette”. I sistemi sono utili in quanto consentono di gestire il proprio bankroll.

Fatta questa introduzione, passiamo al sistema Paroli che consiste nel non ritirare la vincita per un certo numero di lanci, solitamente quattro. Mettiamo di scommettere una fiche sul nero. Se esce ne vinciamo due, che scommetteremo nuovamente sul nero; se esce per la terza volta vinciamo quattro fiches, ancora le scommettiamo sul nero e, in caso di uscita, vinceremo 8 fiches, dopodiché ci fermiamo. In caso di uscita del rosso, in qualunque momento della sequenza, perderemo la fiche iniziale e ricominceremo da capo. Possiamo perdere 6 volte di seguito ma alla settima recuperare tutto e ritrovarci con le stesse fiches di partenza.
Nell'esempio sovraesposto giochiamo in una sequenza di 4 lanci, ma si può decidere anche di provare il sistema con più (altamente sconsigliato) o meno giri di ruota.

La sequenza di vincita è 1-2-4-8. Con quattro lanci fortunati ci porteremo a casa sette fiches più quella iniziale. L'idea di fondo è quella di attendere che si presenti una serie fortunata di giri di ruota poi incassare.

Col tempo si sono sviluppate varianti del Paroli. In una di esse si incassa un “pezzo” ad ogni vincita. Scommetto una fiche e vinco, ne scommetto ancora una e vinco, ma a questo punto scommetto 3 fiches al posto di quattro. Questa variante del Paroli serve per recuperare subito il pezzo giocato e prolunga il gioco fino a cinque o sei colpi invece che fermarsi ai canonici 4 lanci.

Il Paroli in avanti, ben più spregiudicato, consiste nell'aggiungere un “pezzo” per ogni giocata vincente effettuata.

Un consiglio finale che vi diamo, nel caso decideste di provare ad applicare il sistema Paroli, è quello di definire dall'inizio il numero di lanci della roulette a cui partecipare. Ciò che caratterizza i giocatori che stanno vincendo è di non mollare mai la presa e approfittare del momento fortunato. Solo che ad un certo punto il vento cambia direzione e perdono tutto. Capita che i giocatori escano dal casinò solo quando sono con le tasche vuote. Questo è un aspetto che porta ulteriormente vantaggio al banco, che nel lungo termine vince sempre. Decidere in anticipo quando fermarsi è un buon modo per... non tornare a casa in autostop. Potete anche sperimentare i vostri sistemi alla roulette giocando gratis in qualche casinò online che consente la modalità “for fun”. C'è da dire che giocare con i soldi virtuali è utile per sperimentare un sistema, ma non per divertirsi. I soldi sono il sale del gioco d'azzardo, ma state attenti a non esagerare con le dosi!

G.L.