880 Le strategie del Backgammon

/assets/images/inner/backgammon.gifEsistono diversi modi di avanzare verso la vittoria nel gioco del Backgammon, diversi approcci semplici e basilari. Non è sempre consigliabile attaccare l’avversario ad ogni singola mossa, così come in certi casi i principianti cercheranno di evitare di essere colpiti ad ogni costo, il che presenta degli svantaggi.

Nella lista e nelle descrizioni che vi presentiamo qui di seguito, troverete una selezione di diversi aspetti del gioco che dovete considerare per poter scegliere il vostro approccio al gioco. Familiarizzate con i concetti e rivalutate in maniera costante la vostra strategia nel corso del gioco.

Ovviamente se non le conoscete ancora vi consigliamo prima di leggere le strategie di imparare le regole del gioco.

Distribuzione

Un cosa che preoccupa molti dilettanti è quella di perdere delle occasioni. Tutti i giocatori professionisti vi diranno che perdere delle occasioni è assolutamente essenziale se si prova a stabilire un certo tipo di gioco, ma bisogna sapere dove e quando perderle. Siate cauti quando la tavola interna del vostro avversario è forte o lo è potenzialmente. Quanti più punti fatti ci saranno sulla sua tavola interna, tanto più difficile sarà sfuggire. Perdere delle occasioni all’inizio del gioco è meno rischioso. D’altro canto se avete fatto molti punti sulla vostra tavola interna, potete permettervi di giocare in maniera più aggressiva. E se siete avanti nella gara, cercate di non esporvi troppo. È meglio mantenere il vostro vantaggio ed il vostro avversario fuori dal gioco.

Esposizione

Se riuscite ad avere dei buoni lanci all’inizio del gioco e siete in grado di sfuggire alle pedine posteriori (ad esempio, un lancio di aperture di 6-5 seguito da un 6-4 o 6-3) dovreste iniziare immediatamente ad adottare la strategia “running game”. Avendo un vantaggio prematuro nella gara e continuando a muovere le vostre pedine in avanti il più velocemente possibile, dovrete cercare di approfittare di questo vantaggio. Tale strategia è consigliata quando si ha un vantaggio sostanziale oppure avendo ottenuto dei buoni numeri all’inizio della partita (ad esempio doppio 5, o doppio 6).

Blocking Game

La strategia “Blocking Game” (bloccare il gioco) è usata principalmente quando il vostro avversario ha ottenuto dei numeri significativamente migliori dei vostri e la vostra unica possibilità di vittoria sta nel mantenere alcune pedine ed aspettare il blot (un blot é la situazione in cui una pedina si trova da sola su uno dei punti), sperando di impedire al vostro avversario di uscire dalla propria tavola interna. È quindi necessario costruire una prime che intrappolerà il vostro avversario quando sarà il momento. Questa è una strategia difensiva e richiede dei lanci di dadi fortunati, ma ricordate: la fortuna è una parte integrante del gioco!

Back Game

Il Back Game non è esattamente una strategia, ma più uno estremo tentativo di vincere partendo da un notevole svantaggio. Le possibilità di vincere da un “back game” non sono molte, ma è possibile; si dovrebbe però ricorrere a questo tipo di gioco solo in situazioni disperate. Adottare un “back game” significa stabilire due o più ancore difensive con lo scopo di mantenere i punti più a lungo possibile, in modo da esporre l’avversario ad un blot. L’idea alla base del blot è quella di contenerlo dietro ad un prime e bloccare così l’avversario. Il “back game” può essere un modo molto efficace di vincere un gammon od un backgammon se i dadi sono a tuo favore e se eseguito correttamente.

L’ancoraggio o anchoring

L’Anchoring è una delle posizioni strategiche chiave nel backgammon. Significa semplicemente stabilire un punto difensivo sulla tavola interna dell’avversario. La pratica è essenziale perché vi permette di rientrare nella tavola in maniera sicura se colpiti, ed impedisce all’avversario di creare le propria tavola in preparazione all’eliminazione. All’inizio del gioco dovreste provare a stabilire delle ancore sui punti più alti (20, 21, anche chiamate “ancore avanzate”). Se vi trovate in coda nella gara, i punti più bassi (22, 23, 24) dovrebbero essere il target migliore per il posizionamento di ancore, dato che la vostra strategia è quella di costruire la vostra tavola interna ed aspettare la successiva opportunità per colpire l’avversario e fare il blot. Nell’effettuare questo tipo di gioco, due ancore su punti adiacenti possono essere molto utili.

Comunicazione

No, non ci riferiamo al “parlare”, ma alla distribuzione delle pedine in modo tale da mantenerle entro sei punti di distanza l’una dall’altra al fine di garantire che una pedina possa essere coperta in un momento cruciale. Un’ampia separazione tra le pedine porta ad una debolezza che il vostro avversario potrebbe sfruttare.

Per Saperne di più sul Backgammon

Regole di Gioco

Probabilità nel Backgammon

 

close GamblingPlanet.eu